// archives


Archive for April, 2015

Fino a qui tutto bene
(Roan Johnson, 2015)

Un film che in generale risulta essere dimenticabile e superfluo, in cui tutto il buono che c’è si perde senza riuscire a concretizzarsi mai in una sequenza topica o in un dialogo che lasci il segno.

// editoriale | aprile 2015

Aprile: sprazzi di energia nuova (e prime avvisaglie di gelato)

aprile 2015 | overview

Folquet sulle uscite del mese: uomini e macchine, uomini dentro macchine, e certi discorsi ancora (fortunatamente) resistenti.

Birdman (o l’imprevedibile virtù dell’ignoranza) (Alejandro González Iñárritu, 2014)

Il video di Keaton che, non chiamato sul palco, rimette nel taschino il discorso di ringraziamento per l’Oscar da Miglior Attore Protagonista potrebbe essere ancora parte del film.

Le meraviglie
(Alice Rohrwacher, 2014)

GFF 2015 | Alle ore che scivolano lievi tra una fase e l’altra della vita – e soprattutto a quelle più ingrate dell’adolescenza – guarda il cinema di Alice Rohrwacher. Da Glasgow, Folquet guarda verso casa.