// you’re reading...


Sushi | Film

due | Young Adult
(Diablo Cody e Jason Reitman, 2012)

Niente, nell’immaginario americano, ha maggior impatto sulla psiche dell’individuo di quel capitolo della vita che sono gli anni delle superiori. Teoricamente, l’adolescente è fragile in tutti i paesi e climi del mondo, ma dall’altra parte dell’Atlantico sembra che quello che sarai in quella fascia d’età – circa tra i 14 e i 20, etichettato come fase “young adult”, appunto – determinerà il resto della tua vita. Non si scappa: se sei nel club degli scacchisti jedi della tua scuola sarai uno sfigato in eterno, se sei una cheerleader sarai stupida per sempre ma potrai aspirare a sposare un milionario e vivere di rendita, e così via. Questo è il messaggio che la stragrande maggioranza dei film e telefilm ad ambientazione liceale trasmettono. Diablo Cody e Jason Reitman si divertono a prendere tutti quei chilometri di pellicola e a soffiarli in giro come festoni di Carnevale. Perché Mavis Gary, protagonista della loro ultima fatica, ha avuto tutto quello che la high school poteva offrirle: popolarità, ammiratori, il fidanzato figo; dopo il diploma, un bel niente. Che fine ha fatto la reginetta del prom? Dico solo poche, eloquenti parole: litri di Diet Coke per colazione – mai provata con i Pavesini?, tv accesa, alcol. Un bel po’ di alcol. Ciliegina sulla torta, il suo mestiere consiste nello scrivere libri di una collana per young adults, la cui eroina è il suo alter ego diciassettenne. L’alter ego che è scomparso da un pezzo, ma a cui lei si aggrappa disperatamente. Quale migliore occasione per un tuffo nel passato del battesimo della figlia dell’ex fidanzato figo?

Lo rivela già il trailer: Mavis vuole tornare nella cittadina puzzolente da cui è fuggita allo scopo di strappare l’ex amato dalla sua insulsa vita di marito e padre, per poi scappare insieme verso l’arcobaleno, con la coroncina di re e regina del ballo ben salda sulla testa. A differenza però di Julia Roberts, che tenta di fregare il marito a Cameron Diaz ne Il matrimonio del mio migliore amico, non ci sono riccioli, affascinanti amici gay, varie gag e numeri musicali conditi da chele di granchio. La situazione è molto più grave. Mavis è fossilizzata nel personaggio che interpretava una ventina di anni prima, e, una volta perso lo scenario giusto, non è altro che un guscio vuoto, freddo e inospitale come la città in cui vive, Minneapolis, la “piccola mela” grande abbastanza per togliere un nome e un’espressione ai volti che la popolano. Gli stessi romanzi che scrive non portano la sua firma sul frontespizio. La notizia che il suo ex Buddy ha avuto un bambino rimette tutte le carte in gioco: da qualche parte il suo passato esiste ancora, e può correre a riprenderselo. Però.

Però c’è che la febbre da liceo non ha colpito solo Mavis; gli unici che sembrano essere usciti da quelle dinamiche sono, ironia della sorte, Buddy e sua moglie. Ci troviamo davanti quindi altre maschere tragiche, che faranno da spalla alla nostra eroina, senza essere di vero aiuto: il nerd bullizzato perché sospettato di omosessualità e la sorella di lui, che vive nell’ammirazione per quelle che erano più popolari di lei, nella speranza di essere ammessa come ancella di tali esseri sovrannaturali. C’è speranza per questi personaggi? Secondo me, no.

I lunghi silenzi, le frasi annoiate, le scenate, il colore ambrato del liquore invecchiato contro la luce asciutta e asettica dell’esterno accompagnano degli esseri umani intrappolati nel nulla, ancorati a ombre che non hanno più niente di reale se non la puzza di merda di pesce. Non c’è l’obbligo del lieto fine, non importa cosa si ripeta ognuno di loro. Potranno riempirsi la bocca di frasi come “noi vivamo”, ma non riempiranno loro stessi. Volendo, lo spettatore penserà che le cose cambieranno, si vuole far pensare quello, forse. Ma io, che un po’ Mavis l’ho odiata, un po’ l’ho compatita, un po’ l’ho capita, non credo proprio.

Leggi anche: Young Adult secondo Linda Lovelace

Discussion

No comments for “due | Young Adult
(Diablo Cody e Jason Reitman, 2012)”

Post a comment