// archives


commedia romantica

This tag is associated with 13 posts

The Five-Year Engagement
(Nicholas Stoller, 2012)

Una serie di sfortunati eventi posticipa la data delle nozze, e trasforma Jason Segel in un barbuto cacciatore di cervi nello sperduto Michigan. What else?

Che cosa aspettarsi quando si aspetta
(What to Expect When You’re Expecting, Kirk Jones, 2012)

Ecco un film che divide gli uomini in due categorie. Se avete intenzione di far passare un melone per un buco grande come un limone questa è roba vostra!

Love Is All You Need
(Den skadede frisor, Susanne Bier, 2012)

A metà del cammino qua al Lido si sentiva il bisogno di rilassarsi un pò e ci ha pensato la Bier a darci il giusto mix di svago e belle interpretazioni

Cairo Time
(Ruba Nadda, 2009)

Ruba Nadda dirige una storia d’amore fatta nascere a bella posta tra lei e lui per dare languidamente spazio all’amore di entrambi nei confronti di una città che Juliette, giornalista americana in Egitto, imparerà ad amare e vedere attraverso gli occhi di lui.

Medianeras
(Gustavo Taretto, 2011)

pescecrudo | In una Buenos Aires tanto bella quanto incasinata, vivono Martin e Mariana, lui web designer e lei vetrinista, tutti e due soli e dalle vite sentimentali sconclusionate.

Sexlist
(What’s Your Number?, Mark Mylod 2011)

Un pezzo in cinque parti in cui si discute di note false, comandamenti della commedia romantica, il culo di Anna Faris e tuffi di testa.

Carissima Me
(L’âge de raison,Yann Samuell, 2010)

Samuell | Love from the age of reason

È un Dawson Leery della commedia romantica e un po’ allocca, con tanto di vasetti di confettura per tutte le stagioni e attrici come Sophie Marceau o Marion Cotillard, fidanzatine un po’ ingenuepercaso che vanno a coronare il loro eterno sogno d’amore.

Amore e altri rimedi
(Love and Other Drugs, Edward Zwick, 2010)

Ovvero: “come gli ultimi quindici minuti di un film riescano a trasformare una pellicola mediocre in Merda Rara”. O meglio: “come se il film fosse finito quindici minuti prima mi sarei ricreduta su una pellicola mediocre e l’avrei rivalutata a non male”.

Due Cuori e Una Provetta
(The Switch, George Gordon e Will Speck, 2010)

trama. Wally viene a sapere della decisione di Kassie di avere un figlio tramite inseminazione artificiale, si rende conto che la ama e quindi la ostacola. I due litigano. Kassie ha trovato il donatore, la sua migliore amica organizza uno sperma-party per festeggiare l’evento, dopodichè, bella e inseminata, Kassie potrà andare a vivere in campagna. Wally si ubriaca allo sperma-party e fa il patatrac.

Todas las canciones hablan de mì
(Every Song is About Me, Jonás Trueba, 2009)

Vai allo speciale L

Truba costruisce una storia semplice, a episodi, in cui – nonostante il titolo – l’unica vera hit musicale è La stagione dell’amore di Franco Battiato. Per il resto, il film può essere facilmente messo in parallelo al nostro Dieci Inverni: un esordio dignitoso, in un genere in cui è facilissimo scivolare nello scontato e nel banale.

Gli amori folli
(Les Herbes folles, Alain Resnais, 2009)

Resnais | Les Herbes Folles

Alain Resnais fa ciò che vuole. L’ha sempre fatto e ora, con l’età e gli onori, amplifica i modi e i tempi con i quali ha imparato a dire. Non inventa nulla, ma stravolge a modo suo il canone dello stile.

Dieci Inverni
(Valerio Mieli, 2009)

20091225_diecinverni

Io sogno di tornare nei Quaranta per prendere a sassate in faccia Shirley Temple, versione femminile del bimbominkia per antonomasia, per intenderci. Non che non abbia dei buoni sentimenti. In tenera età mi ero persino commosso con Howard e il destino del mondo.

uno | (500) giorni insieme
((500) Days of Summer, Marc Webb, 2009)

5004-9693396

Con (500) giorni insieme, debutta sugli schermi la commedia romantica alla Nora Ephron virata in salsa fighetto-maschile e “guarda qua come sono indipendente”. Ed è scritta dannatamente bene. Pure troppo.